VALLE DEL MELA-USD ROCCA 0-0: UN PAREGGIO CHE STA STRETTO

pettignano

18/09/2011

Termina a reti bianche l’inedito derby tra le neo promosse Rocca e Valle del Mela. In un “Comunale” semideserto a causa dell’inagibilita’ delle tribune, il Rocca crea piu’ dei locali, soprattutto nella ripresa, ma non riesce a portare a casa i tre punti. Mister Vicario, che ripropone il solito modulo offensivo, per l’ennesima gara deve fare a meno di Cocivera sulla trequarti, sostituito stavolta┬áda Carbonetto. A centrocampo spazio invece a Fazio e Pettignano al centro con capitan Prestimonaco costretto ad accomodarsi inizialmente in panchina. Il primo tempo offre davvero┬ápochi spunti. Rocca padrone del centrocampo con Pettignano che pero’ non riesce praticamente mai a finalizzare, trovando quasi sempre i propri attaccanti in fuorigioco e rendendosi pericoloso solo su calci piazzati. Il Valle del Mela invece nella prima frazione trova solo tiri da lontano: al 14′ col nunero 10 Alioto e al 30′ con un tiro da 25 metri del numero 7 Cambria. L’azione piu’ pericolosa la crea pero’ sul finire del tempo: incomprensione dei due centrali biancazzurri e difesa bucata sempre dal 7 locale che non riesce pero’ a inquadrare lo specchio della porta. Al 45′ Pettignano e il numero 11 locale Barbara sono costretti ad abbandonare il campo a causa di reciproche scorrettezze. Poco dopo e’ Giacobbe per infortunio a dover lasciare, al suo posto Prestimonaco. La ripresa e’ un monologo biancazzuro. Al 55′ ci prova Cannistraci su punizione dal limite: il tiro a giro sfiora l’incrocio. Al 57′ e’ Onofaro a involarsi verso la porta avversaria: bravo il portiere Scibilia ad anticiparlo in questo caso. Al 60′ Crasci’ si coordina bene dai venti metri e lascia partire un gran tiro che l’estremo difensore respinge. Al 75′ fa capolino nell’area biancazzurra il Valle del Mela: su colpo di testa dell’attaccante locale, Adamo sventa senza problemi. Al 80′ Cannistraci ruba palla sulla traquarti, entra in area e in fase di tiro viene messo giu’. Per i biancazzurri e’ rigore ma non per l’arbitro che fa riprendere con un calcio d’angolo. Dal seguente corner, battuto da Onofaro, nasce una grossa occasione: un difensore nel tentativo di rinviare manda la sfera verso la propria porta sguarnita. Solo l’intervento miracoloso sulla linea di un compagno evita una rete che per il Rocca sarebbe stata a quel punto meritata. E’ l’ultima occasione del match. Al termine e’ il diesse Germanotta a parlare: “Sicuramente questo e’ un pareggio che ci lascia l’amaro in bocca. Siamo consapevoli che dovremo soffrire e per cui questi tre punti ci avrebbero fatto comodo ma va bene cosi’. Abbiamo tanta fiducia nel mister e siamo sicuri che presto arriveranno i frutti del lavoro che sta svolgendo.” (Domenico Belvedere)

Lascia un commento

*