UN BUON ROCCA SI ARRENDE A TORCIVIA, VINCE LA LEONFORTESE

rocca1-478x270

30/11/2013

LEONFORTE – Un buon Rocca di Capri Leone si arrende alla Leonfortese nella tredicesima giornata del Girone A di Eccellenza dopo una partita molto equilibrata e decisa da Torcivia dopo 26′ di gioco.

Al “Comunale” di Leonforte si affrontano in uno scontro al vertice i padroni di casa di mister Mirto e il Rocca di mister Bongiovanni. La Leonfortese si schiera con un offensivo 3-4-3 che vede Cosimano al centro dell’attacco, spalleggiato da Torcivia e Caputa. Gli ospiti, orfani di Monastra e Craccò, rispondono affidandosi alle geometrie di G. Bontempo e alla propria granitica difesa. Arbitra il match il signor Feliciani di Teramo.

Le condizioni climatiche rendono insidioso il campo di gioco di Leonforte ma, a dispetto di un terreno di gioco quasi infame, le due compagini duellano a viso aperto fin dai primi minuti di gioco. I biancoverdi locali hanno però un miglior approccio alla gara nei confronti di un Rocca abbastanza timido e al 4′ vanno vicini al gol con un bel colpo di testa di Cosimano, ottimamente servito da un cross dalla destra di Caputa: palla alta. La Leonfortese sembra avere un altro piglio e mantiene una costante offensiva per tutti i primi 20′ di gara. Al 22′ nuova palla gol per gli ennesi. Mischia in area, un rimpallo favorisce Caputa che, liberissimo, sbaglia un rigore in movimento, calciando alle stelle il pallone del vantaggio. I padroni di casa sono però più vispi e al 26′ il Rocca capitola. Spunto di Caputa che converge dalla sinistra e scarica un potente destro dal limite dell’area. Inferrera si oppone ma non trattiene e tra tutti il più lesto sulla ribattuta è Torcivia che da pochi passi non può sbagliare, 1-0. Gli ospiti a questo punto si scuotono ed entrano in partita dalla porta principale. Al 33′ Zingales mette i brividi a a Barone ma la conclusione del fantasista caprileonese è respinta dal portierino di casa con in piedi. Il primo tempo non regala altri sussulti, ma i messinesi sono vivi.

La ripresa si apre come peggio non potrebbe per i biancazzurri: al minuto numero 50 Fazio, già ammonito, entra in area di rigore e cade dopo un contatto con un avversario. Secondo il signor Feliciani è simulazione e così il terzino ospite vede sventolare dinnanzi ai suoi occhi un nuovo cartellino giallo e di conseguenza viene espulso. La gara sembrerebbe non aver più nulla da raccontare ma il Rocca ha un cuore enorme e al 61′ sfiora addirittura il pari con l’ottimo G. Bontempo, la cui punizione viene arginata dall’intervento di Barone. I ragazzi di mister Bongiovanni spingono con grande veemenza anche se non riescono mai a rendersi davvero pericolosi al cospetto di una Leonfortese molto ordinata in fase difensiva e sempre pronta a ripartire in contropiede. Nonostante qualche occasione potenziale sprecata, il Rocca ci crede fino all’ultimo ma non riesce a perforare l’impenetrabile muro biancoverde. Dopo 3′ di recupero, il signor Feliciani manda tutti negli spogliatoi, Leonfortese batte Rocca 1-0.

Per la Leonfortese quella odierna è una vittoria preziosa che porta ad un solo punto il distacco dal Kamarat capolista impegnato domani. Per il Rocca una sconfitta che comunque non pregiudica niente in ottica salvezza e una prestazione, specie nel secondo tempo in inferiorità numerica, che lascia comunque la società presieduta dal presidente Giacobbe ottimista per il futuro. La differenza tra le formazioni sta tutta nei primi 25′ di partita, giocati meglio dagli ennesi, che hanno deciso un incontro molto gradevole tra due squadre in salute.

UFFICIO STAMPA USD ROCCA DI CAPRI LEONE

Lascia un commento

*