ROCCA INDOMITO: A BROLO E’ 3-3!

CUR

01/10/2011

TIGER BROLO-USD ROCCA 3-3

Con un gol di Lorenzo Curasi’ al novantesimo, che fa letteralmente andare il centinaio di tifosi biancazzurri in brodo di giuggiole, il Rocca pareggia meritatamente il conto e aggiunge alla propria classifica un punto pesante. E’ stata una prestazione tutto cuore quella dei caprileonesi, bravi a non mollare mai, soprattutto dopo l’uno due micidiale della Tiger sul finire di primo tempo e a crederci fino alla fine. In quella che doveva essere la partita degli ex, hanno trovato spazio sin dall’inizio nel Rocca il neo arrivato Mazzara (fuori Prestimonaco) e Giacobbe, mentre sorprendentemente si accomoda in panchina nella Tiger il caprileonese Andrea Zingales. I primi 20 minuti un po’ a sorpresa vedono il Rocca col pallino del gioco. La squadra di mister Vicario nonostante cio’, arriva alla conclusione pero’ solo su punizione: al 13′ e’ Mazzara dai venti metri a provarci e successivamante e’ Crasci, in entrambi i casi Tindiglia para senza problemi. Al primo affondo la Tiger passa in vantaggio: e’ il 24′ quando G.Bontempo calcia magistralmente sopra la barriera una punizione dal limite la’ dove Adamo non puo’ arrivare. Al 30′ e’ Onofaro a rispondere: il suo tiro dal limite sorvola l’incrocio dei pali. Al 40′ arriva il gol del pari: il portiere giallonero Tindiglia in fase di disimpegno si fa rubare palla da Onofaro che dopo averlo dribblato deposita in rete. Dura pero’ solo tre minuti la gioia del pareggio. Al 43′ su azione d’angolo, il piu’ lesto di tutti e’ Tranchida, bravo ad anticipare tutti e realizzare. Passano due minuti e arriva il terzo gol per la Tiger: stavolta e’ Scolaro con un perfetto rasoterra a superare Adamo. Nella ripresa la musica pero’ cambia. La voglia di riscattare le disattenzioni della prima frazione e’ tanta e in campo dal punto di vista della personalita’ si vede praticamente un altro Rocca. La prima occasione e’ sui piedi di Cannistraci: al 58′ l’attaccante biancazzurro in piena area calcia pero’ malamente. Al 71′ l’episodio che cambia la partita: in una mischia in area brolese, Venezia viene messo giu’ da Geraci. Per l’insufficiente direttore di gara (cervellotiche alcune sue decisioni) e’ rigore con successiva espulsione per Geraci. Dal dischetto Cannistraci si fa ipnotizzare da Tindiglia, che para ottimamente, mettendo pero’ in rete la corta ribattuta del portiere. Sfruttando la situazione di superiorita’ il Rocca capisce che ce la puo’ fare. E al 90′ la caparbieta’ viene premiata. In mischia e’ Curasi’ a trovare il pertugio per mettere in rete, facendo cosi’ esplodere il settore ospiti. Al termine e’ l’ex Alessandro Giacobbe a parlare: ” E’ stato davvero un risultato pesante quello di oggi. Venire a pareggiare in casa della Tiger per noi vale come una vittoria. Dopo un buon inizio, abbiamo perso il pallino del gioco e loro ci hanno puniti su nostre disattenzioni. Adesso godiamoci questo pareggio fino a lunedi’ e dopodiche’ concentrazione massima, sabato prossimo altra difficilissima e insidiosa trasferta a Spadafora. Anche li’ ci vorra’ il miglior Rocca.” (Domenico Belvedere)

Lascia un commento

*