L’ANGOLO DEL MISTER “VINCERE CONTRO IL TORREGROTTA, PER SCONGIURARE LA CRISI”

PALMERI

CapriLeone – Un andamento di partita, come quello visto al Nuovo Comunale, probabilmente non si vedrà in tutte le altre partite del resto del Campionato. Nel calcio non si può mai dire, ma nel caso contrario il credito con la fortuna sarebbe imbarazzante. Fatta la dovuta premessa analizziamo la gara con Mr. Palmeri.

Mr Palmeri, è riuscito a smaltire la delusione della sconfitta con lo Sporting Taormina rimediata nei minuti di recupero?

Dopo una gara persa in quel modo è naturale avere in corpo una serie di sentimenti che si traducono in rabbia, delusione e incredulità. Oggi è giusto pensarci, ripassare a mente le situazioni finali, ma è anche vero che dobbiamo subito smaltire tutto e stare concentranti sulla prossima partita

Torniamo agli ultimi minuti, qual è la sua analisi?

Fino al 90’ siamo stati in controllo della partita, lo Sporting Taormina da qualche minuto spingeva con maggiore intensità in avanti, ma fino a quel punto non ci aveva creato pericoli. Poi una nostra cattiva gestione di una situazione di gioco ha permesso loro di mettere palla in mezzo all’aria di rigore ed hanno pareggiato. Posso dire lo stesso per il terzo gol, ma condizionato dal gol subito in precedenza. Peccato davvero, perché avevamo fatto molto bene nella ripresa.

Si potevano gestire diversamente gli ultimi due cambi?

Mancavano pochi minuti ed ho sostituito Tuccio con Lupica, giocatori giovani entrambi, e Carrello con Valenti. A quest’ultimo ho chiesto di dare più intensità nel pressing a centrocampo, compito che non potevo chiedere a Carrello. Non dimentichiamo che Ninni viene da un mese di inattività e aveva già speso tanto. In partita ha fatto vedere qualche buona giocata ed ha avuto il grande merito di fare gol, ma non era lui a dovermi far vincere la partita a 5 minuti dalla fine.

Tolta la parentesi del recupero, il Rocca è sembrato in netta crescita

Abbiamo giocato un ottimo secondo tempo. Nel primo tempo dopo il gol dello svantaggio ci siamo impauriti e in qualche circostanza abbiamo rischiato di prendere il secondo. Difettavamo nelle ripartenze e possesso palla. Poi a fine frazione ci siamo fatti pericolosi e nella ripresa abbiamo giocato un buon calcio. Abbiamo dato segnali di crescita molto importanti.

Prossimo impegno contro il Torregrotta. Mr. Palmeri, bisogna conquistare un risultato positivo altrimenti si aprirebbe ufficialmente “la crisi” del Rocca.

Certo, è una partita delicata per noi. Tra Coppa e Campionato i risultati del Rocca sono stati negativi, per cui contro il Torregrotta sarebbe il momento di conquistare i primi punti. Ma attenzione, nulla è facile in questo campionato. Il Torregrotta è nella nostra situazione per cui venderà cara la pelle. Tutte le partite per noi saranno importanti.

Grazie Mister Palmeri.

Lascia un commento

*