JUNIORES: ROCCA INCONTENIBILE!


07/03/2011

ROCCA-VIRTUS CAPO D’ORLANDO 3-0

Giornata di gloria per la formazione juniores dell’usd rocca che contro i pari età della virtus capo d’orlando si concedono il lusso di un pesante 3 a 0. Pronti via e Pettignano comincia a deliziare la platea trattando il pallone con eleganza e accarezzandolo spesso con la suola nonostante un campo ai limiti della praticabilità; il giocatore con la maglia numero 10 – sottratta ad un Ingrillì in versione capitano – tenta inizialmente di mandare in gol i compagni con lanci telecomandati per poi decidere di far tutto da solo: entra in area palla al piede, salta due avversari e batte il portiere in uscita, è l’ 1 a 0.
La partita scivola via senza grandi sussulti, con il Rocca che mantiene il possesso di palla ( superba prestazione dei centrali di centrocampo ) e a tratti diventa anche pericolosa con Di Giandomenico e con il solito Pettignano; si arriva cosi al 2 a 0 siglato da un Tonino Fazio in stato di grazia , il talento biancoazzurro, autore di una splendida rete domenica, si ripete a meno di 24 ore di distanza segnando stavolta con un destro che lascia senza scampo il portiere avversario.
Unico neo del match, l’espulsione per doppio giallo di Lazzaro reo di aver protestato a lungo per un ammonizione subita per un fallo veniale; è rosso diretto invece il cartellino sventolato dall’arbitro nei confronti del portiere ospite che a fine primo tempo gli si scagliava contro l’arbitro per motivi non ben compresi da bordo campo.
Per tale motivo, nel secondo tempo la squadra ospite (senza secondo portiere in panchina) schiera in porta Mentesana, difensore centrale fino a quel momento, mentre nell’usd Rocca c’è spazio per i “giovanissimi” Baggiano e Lupica (“buona la prima” per loro). In 10 contro 10 è sempre la squadra di casa a fare la partita, costruendo molto ma soprattutto tessendo ottime trame di possesso palla per poi cercare la profondità per infierire … è il caso di Armeli che sfrutta al meglio una di queste occasioni: nono gol stagionale per lui e 3 a 0 per la propria squadra.
Partita che sembra dunque conclusa ma Mister Drago decide di regalare ancora emozioni ai tifosi presenti , cambiando di ruolo il fluidificante destro Ciancio, beniamino del pubblico, che da questo momento in poi viene spostato come punta centrale: il pubblico è in delirio e vorrebbe andare a casa con negli occhi un suo gol, ogni azione sembra quella giusta, i compagni si battono per mandarlo in porta, i tifosi urlano il suo nome e lo sostengono ad ogni passo ma purtroppo l’appuntamento col gol è rimandato alla prossima apparizione ( occhio al fuorigioco però !!! ) ; gol che invece potrebbe arrivare per la squadra ospite alla quale viene concesso un penalty che il portierone Di Bartolo respinge tuffandosi alla propria sinistra per ribattere la palla calciata dal difensore-portiere ospite.(Giuseppe Giuffre’)

Lascia un commento

*