JUNIORES: BRUTTA SCONFITTA COL MISTRETTA

logo ufficiale USD

26/02/2013

USD ROCCA – MISTRETTA 1-2

Dopo una serie di risultati utili consecutivi svanisce nel Big Match contro il Mistretta, il sogno del Rocca di effettuare il sorpasso e ipotecare la vittoria finale del campionato Juniores. Una bella partita, quella vista al Comunale di Rocca di Caprileone, tra  due squadre ben organizzate e che si sono affrontate a viso aperto con continui capovolgimenti di fronte che però raramente si sono tramutate in occasioni da goal per le grandi capacità difensive delle due squadre. Sicuramente il Rocca ha di che recriminare per vari problemi tecnici e disciplinari, che non hanno permesso a Mister Tomasi, prima di poter disporre del bomber Cicirello che nella giornata di domenica aveva subito un gravissimo infortunio, e che sicuramente sarebbe stato determinante nelle fasi finali della partita e poi, all’ultimo minuto, anche del Capitano Fazio che per problemi fisici e caratteriali non viene impiegato sin dall’inizio e che poi, appena subentrato, ad inizio ripresa, riesce, con un atteggiamento a dir poco inadeguato e presuntuoso, a danneggiare gli sforzi dei compagni di squadra e della Società. Anche gli episodi non sono stati tutti favorevoli alla squadra di casa sia nelle occasioni dei due goal subiti, entrambi evitabilissimi con un pizzico di attenzione in più sia per un paio di episodi dubbi in area di rigore che il direttore di gara ha invece giudicato regolari. In vantaggio al 27′ il Mistretta con un bel colpo di testa di Salerno  che trafigge da due metri Arasi grazie anche alla dormita generale di tutto il pacchetto difensivo. Il vantaggio dura appena un minuto grazie ad una splendida azione corale di Smeriglia che apre sulla fascia sinistra per Maniaci che supera due avversari e serve un assist perfetto per l’inserimento in area di Truglio che non freddezza controlla e batte imparabilmente sul secondo palo il portiere ospite. Finisce così il primo tempo e il risultato rispecchia fedelmente il gioco espresso dalle due squadre. La ripresa si apre con l’episodio che cambia radicalmente la prestazione dei locali e, purtroppo, anche l’epilogo finale. Fazio, entrato in campo da  appena 4′ per un normalissimo ed innocuo calcio di punizione a sfavore, comincia una sterile ed inutile protesta che il direttore di gara sanzione con l’ammonizione prima e subito dopo con l’espulsione. Con l’uomo in meno il Rocca continua comunque a gestire bene la partita e assedia la metà campo avversaria con grinta e determinazione concedendo però pericolose ripartenze. Dopo un paio di buone occasioni da goal e dei due calci di rigore reclamati e non concessi  arriva invece il goal degli ospiti che sfruttano, ancora una volta, una innocua palla lunga che Salerno  spinge in rete da due passi. Nel forcing finale non arriva il goal che probabilmente il Rocca avrebbe anche meritato e così ad esultare, al 90′ sono i ragazzi di Mistretta a cui va comunque riconosciuto il merito di aver gestito benissimo la partita senza nessun timore, con buone trame di gioco e un’ottima fase difensiva.

Lascia un commento

*