Il ROCCA TORNA IN SE, CUS SPAZZATO VIA

cus

Capri Leone – Lo smarrimento di sabato è già dimenticato. Il bagno di umiltà è servito all’U.S.D Rocca di Capri Leone per riprendere in fretta la linea di galleggiamento. I quarti di Coppa Italia confermano la qualità della capolista contro la più diretta inseguitrice in campionato. Bella reazione della formazione del Rocca dopo lo scivolone contro l’Iniziativa e semifinale praticamente ipotecata sul Cus Palermo. La prima frazione di gioco vive su un sostanziale equilibrio, in cui il solo Milia sembra avere la gamba giusta per creare pericolo in avanti con una serie di inserimenti sulle corsie laterali. Pochi i pericoli creati da entrambe le parti, con interventi dei portieri impegnati solo nell’ordinaria amministrazione. Tutto diverso nel secondo tempo. Basilio Monastra già al 48’ si esibisce nel prezzo pregiato del repertorio. L’attaccante dal limite dell’area si destreggia e con un gran bolide trafigge imparabilmente Insenna. Dopo 10 minuti arriva il raddoppio con la deviazione sottomisura di Scolaro, il più lesto a trovare l’impatto sullo spiovente da corner. Si fa tutto più facile per il Rocca, mentre il Cus Palermo cerca di reagire con l’inserimento del bomber Ferrara in attacco. Alla mezz’ora Monastra è atterrato in area da Alletta. Rigore ed espulsone per il difensore. Dal dischetto il cucchiaio di Mento tocca la traversa e finisce oltre la linea bianca. Il Cus Palermo ha uno scatto d’orgoglio, ma sul colpo di testa di Lentini, è prodigioso il neo entrato Marco Caserta. Il finale è decisamente movimentato per con altre due espulsioni, una per parte, di Picone e del capitano biancoazzurro Mario Russo. Il Rocca potrebbe portare a quattro le marcature, ma Biondo trova  l’opposizione del portiere. Per oggi, può andar bene anche così.

USD Rocca di Capri Leone – Cus Palermo  3 -

Marcatore: 47′ Monastra, 58′ Scolaro, 73′ rig. Mento

Lascia un commento

*