IL ROCCA GIOCA, IL SALEMI VINCE!

coppa

12/05/2011

USD ROCCA-SALEMI CALCIO 0-1

Si conclude con i calciatori biancazzurri stremati e avvolti in un unico pianto, la splendida stagione del Rocca. Purtroppo ai ragazzi di mister Armeli non e’ bastato disputare una partita strepitosa per oltre 70 minuti per portare a casa lo storico risultato. La sfortuna e la bravura del portiere avversario hanno fatto si che la serata risultasse stregata e infausta per i caprileonesi,¬†costretti a pagare¬†oltremodo una sfortunata disattenzione dopo dieci minuti dall’inizio. Partita molto bella e ben giocata, che ha visto nei primi 20 minuti una supremazia salemitana. Al 2′ dopo un fraseggio dentro l’area e’ Calia a riscaldare i guantoni di un attento Lionetto. Al 4′ la risposta del Rocca, che non si fa attendere: Onofaro dopo una cavalcata sulla sinistra, giunto ai dieci metri scaglia un raso terra che sfiora il palo. Al 9′ e’ Curasi a immolarsi su una conclusione dal limite. La pressione dei giallorossi viene premiata poco dopo: e’ il 10′ quando su azione da calcio d’angolo, Calia viene lasciato colpevolmente libero di colpire indisturbato con un colpo di testa portando i suoi in vantaggio. Dopo la rete subita, la manovra del Rocca migliora e la prestazione dei biancazzurri fino al termine della gara e’ impeccabile. Al 25′ e’ ancora Onofaro a far tremare il Salemi: partendo sempre dalla sinistra, l’esterno riceve palla al limite e calcia di controbalzo un bolide che ancora una volta esce di un niente. Al 35′ su calcio piazzato e’ Cocivera a sfiorare l’incrocio dei pali. Nella ripresa la musica non cambia. Al 55′ doppia chance per i caprileonesi: prima e’ Pizzuto a calciare un bolide da distanza ravvicinata con il portiere salemitano che devia miracolosamente. Sulla respinta, come un avvoltoio, si fionda Pettignano che ancora una volta deve fare i conti con una grande parata del portiere. Sul successivo capovolgimento di fronte c’e’ un sussulto dei giallorossi: Cacciatore a tu per tu con Lionetto, si lascia ipnotizzare dal numero uno biancazzuro costretto a ¬†sfoderare un intervento da campione per tenere a galla i suoi. Al 70′ e’ ancora Rocca: Onofaro da buona posizione, cerca di mettere in mezzo per un compagno. Per l’ennesima volta pero’, e’ il guardiapali giallorosso ad avere la meglio intercettando il pallone. Dopo un continuo martellare, al 90′ e’ Giacobbe ad avere la migliore occasione della gara: il centrale difensivo, nel frattempo attaccante aggiunto, sugli sviluppi di un calcio da fermo si trova da solo davanti al portiere. Il suo tiro pero’, incredibilmente finisce a lato di pochissimo. L’ultimissima occasione per il Rocca giunge al 95′, quando su un calcio di punizione dal limite dell’area Corvetta, invocato a gran voce dal pubblico, inquadra la porta ma non impensierisce l’estremo giallorosso. Al triplice fischio, tanta delusione nei volti dei ragazzi e degli splendidi tifosi che li hanno sostenuti fino alla fine. Non c’e’ assolutamente nulla da rimproverare ai ragazzi. Per loro solo il ringraziamento di aver riportato Rocca dove merita, con la speranza stavolta di rimanerci il piu’ a lungo possibile. (D.B.)

Lascia un commento

*