FINISCE 1 A 1 CONTRO L’AQUILA!

lionetto

13/02/11

Un Rocca combattente e privo dei suoi uomini migliori al centro del campo,  riesce a strappare un punto alla capolista, che oggi dal canto suo ha mostrato ampiamente di meritare la prima posizione e consolida il terzo posto. Mister Armeli che non puo’ contare su capitan Prestimonaco e Cocivera, entrambi febricitanti, affida le chiavi del centrocampo alla coppia Drago-Gugliotta. Dall’altra parte mister Rao non se la passa meglio e per sopperire alla pesante assenza del bomber Catalfamo schiera in avanti Cucinotta. E’ il Rocca a partire meglio. Al 5′ e’ Crasci a tentare da fuori area, il suo tiro pero’ e’ debole. Al 7′ arriva il vantaggio biancazzurro. Onofaro recupera un gran pallone sulla trequarti e lo appoggia per Drago, il centrocampista orlandino ricama un assist perfetto per il “cobra” Pizzuto che appostato a centro area non puo’ fallire, e’ l’uno a zero. Al 14′ su un cross dalla destra, Drago tocca con un braccio. Per l’arbitro non ci sono dubbi, e’ rigore. Dagli undici metri pero’, Torre si fa ipnotizzare da uno strepitoso Lionetto, che neutralizza. Al 20′ e’ Corvetta a impegnare Isgro’, il suo tiro angolato lo costringe al tuffo. Al 30′ e’ di nuovo l’Aquila a farsi pericolosa. Torre da due passi si fa respingere la sfera da Crasci’. Nel finale di prima frazione la pressione dei biancorossi sale e ne conseguono diversi corner a favore, nessuno dei quali pero’ risulta particolarmente pericoloso. Nel secondo tempo e’ un assedio degli aquilotti. Al 50′ e’ Marcini su calcio di punizione a impegnare severamente Lionetto, bravo ancora una volta a deviare in angolo. Al 65′ su un cross dalla destra, e’ Cucinotta da due metri a calciare, ma ancora una volta un superbo Lionetto,risultato decisivo, respinge. Al 70′ ci prova ancora l’Aquila, dai venti metri stavolta e’ Imbesi a provarci, il suo tiro finisce a lato. Al 85′ il Rocca deve capitolare. Su azione da calcio d’angolo a svettare e’ un calciatore biancorosso. La sfera prima s’infrange sul palo, e poi e’ ribattutta in rete da Torre, che da ottima posizione non fallisce. E’ l’uno a uno. Nei festeggiamenti per il pareggio conseguito, qualche giocatore ospite pensava bene di insultare il pubblico di casa, ancora una volta dimostratosi corretto e civile. Cosi’ prima Chillari e poi il portiere Isgro’ riescono a scatenare un parapiglia che l’ottimo Tagliavia di Trapani sedava con l’espulsione del numero uno biancorosso. Nel recupero, e’ ancora l’Aquila a rendersi pericolosa con un palo colpito da Torre al 92′ con una conclusione da lontano. Al termine del match e’ il migiore in campo Lionetto a voler spendere qualche parola. ” Innanzitutto ci tengo a dedicare la mia prestazione e il rigore parato a mio zio, attualmente in ospedale. Per quanto riguarda la prestazione generale della squadra, abbiamo cercato di dare il massimo e oggi contro la capolista, anche alla luce delle assenze,  posso affermare che e’ andata bene cosi’ e ci teniamo stretto il punto conquistato“.(D.B.)

Lascia un commento

*