E’ SEMPRE PIU’ ROCCA! SBANCA MILAZZO (1-3) E RIMANE IN TESTA!

1109_3920735306041_2072137325_n

17/11/2012

SACRO CUORE MILAZZO – USD ROCCA 1-3

Un Rocca di Capri Leone dal cuore immenso e col piglio autoritario di una capolista che si rispetti, sbanca il “Grotta Polifemo” di Milazzo e conserva saldamente la prima posizione in classifica. Quello che per molti alla vigilia si presentava come un banco di prova decisivo per misurare le ambizioni dei caprileonesi per il prosieguo del torneo, alla fine invece si rivela come un’iniezione di fiducia importante che rafforza le credenziali di capitan Cocivera e soci e che inevitabilmente manda su di giri l’intero ambiente biancazzurro. Per l’usd Rocca, numeri che parlano chiaro: decimo risultato utile consecutivo e sesta vittoria di fila, alla viglia dell’ importante derby contro la Mamertina. Venendo alla gara, mister Vicario propone il solito Adamo in porta, linea difensiva a tre con Giacobbe, Venezia e Fazio, centrocampo con Maniaci, Cocivera, Smeriglia e Truglio, in avanti Iuculano a dettare l’ultimo passaggio per Marandano e Onofaro. Per i milazzesi, che non hanno bisogno di presentazioni, in campo gente del calibro di Durante in porta, Da Campo e Fugazzotto in avanti. Pronti via e il Rocca passa subito in vantaggio: e’ il 5′ quando Iuculano sulla trequarti s’inventa un passaggio che taglia in due la difesa e serve Maniaci che con un tocco sotto supera Durante e porta in vantaggio i suoi. Per l’esterno del Rocca e’ il primo gol in campionato. Al 23′, dopo che i locali ci provano con tiri dalla distanza senza esito, Iuculano prova a sorprendere Durante con un tiro dal limite che pero’ risulta centrale. Al 26′ il Sacro Cuore sfiora il pari: Fugazzotto su punizione dal limite indirizza la sfera all’incrocio, trovando pero’ sulla sua strada un fantastico Adamo che devia in angolo. I locali ci credono e al 35′ sfiorano ancora il pari: anche in questa occasione serve il miglior Adamo per sventare un tiro ravvicinato di un centrocampista biancorosso. Al 40′ arriva la doccia fredda per i locali: Marandano servito sulla destra, entra in area, dribbla un avversario e mette in mezzo per Onofaro che di testa da pochi passi batte Durante facendo esplodere di gioia i tifosi biancazzurri. Quando il primo tempo sembrava scivolare via senza problemi, al sesto minuto di recupero, la ghiotta occasione per i milazzesi per accorciare le distanze: Venezia atterra un avversario in area e costringe il direttore di gara a concedere il rigore che Fugazzotto pero’ calcia malamente spedendo la palla in curva. Nella ripresa, dopo 6 minuti arriva il gol dei padroni di casa: Adamo non trattiene la sfera scivolosa su un tiro da fuori e cosi’ Fugazzotto, dopo averlo scartato, deposita in rete. Il gol del Sacro Cuore si rivela comunque un fuoco di paglia. L’atteggiamento battagliero dei calciatori biancazzurri, che non hanno concesso nemmeno le briciole agli avversari, ha fatto la differenza per il resto della gara e cosi’ al 65′ sugli sviluppi di un corner, come logica conseguenza arriva la rete del definitivo 1 a 3: sul cross di Maniaci, e’ Zingales (subentrato poco prima) a svettare piu’ in alto di tutti e trafiggere di testa per la terza volta Durante. Non finale, a parte gli attacchi confusi del Sacro Cuore e i contropiedi velenosi di Onofaro e Marandano, non succede piu’ nulla di rilevante. Finisce cosi’ con i biancazzurri che al fischio finale corrono sotto la curva a festeggiare con i propri encomiabili sostenitori. Nel dopo gara, a parlare e’ mister Vicario: ” E’stata una vittoria di squadra, dove abbiamo dimostrato carattere e grande voglia di vincere. Ci tengo a dedicare la vittoria di oggi al nostro dirigente Pippo Frisenda, anima indiscussa di questa societa’”. (Domenico Belvedere)

Lascia un commento

*