“BENTORNATA ECCELLENZA”

fascia eccellenza face
31/03/2015
Ci risiamo. Dopo poco meno di un anno ritorniamo nel campionato di Eccellenza. Una categoria che mantiene lo stesso nome di due stagioni fa, la stessa importanza e lo stesso fascino, che per molti potrebbe sembrare la stessa cosa, ma che nella sostanza muta profondamente.

Con la riforma dei campionati professionistici e quindi con l’eliminazione della Seconda Divisione (vecchia C2), il massimo campionato regionale da quest’anno e’ diventato la quinta serie nazionale e conseguentemente ci ritroveremo ad affrontare avversari tecnicamente superiori e societa’ blasonate che hanno fatto la storia del calcio siciliano in tempi piu’ o meno recenti.
Qualora in Lega lo riterranno opportuno, al “Nuovo Comunale” infatti potrebbero renderci visita Acireale, Giarre, Leonzio, Vittoria, Paterno’, Milazzo, Igea, Siracusa e altre realta’ dalla grande tradizione calcistica, seguite da grandi tifoserie e rappresentanti sempre e comunque centri piu’ grandi del nostro. L’orgoglio di affermarsi sara’ la spinta in piu’ su cui il nostro club potra’ contare, cosi’ come stimolante sara’ ancora una volta l’onore di rappresentare una comunita’, e piu’ in generale l’hinterland caprileonese, nella “Serie A” isolana, in un periodo in cui altri centri importanti  a noi vicini, si leccano le ferite, vedi Capo d’Orlando o Patti.
Basterebbe questo per avvicinarsi e appassionarsi ai nostri colori ma in fondo si sa, non si riesce mai ad accontentare tutti, ragion per cui bisogna confrontarsi frequentemente con punti di vista differenti che seguono logiche lontane dalle nostre. Ci terremo chi con convinzione crede che un team calcistico possa essere una vetrina per la propria attivita’, ci terremo dunque la passione degli sportivi che amano il bel calcio e si emozionano quando le maglie biancoazzurre esultano dopo una rete, possibilmente con competenza e la nostra stessa voglia di vincere.
Come dimenticare la rete di Andrea Zingales che decise Rocca-Marsala? Impossibile, quella e’ stata una pagina di storia che nessuno potra’ mai cancellare e che anzi vorremmo rivivere. Per farlo, inutile nasconderci  dietro un dito, servira’ ancora una volta l’aiuto concreto di chi e’ vicino a questi colori e che da qualche stagione a questa parte contribuisce a rendere Rocca e l’Usd Rocca un riferimento calcistico importante in un periodo sicuramente non dei migliori dal punto di vista economico.
Aiuto a tutti i livelli: tecnico, logistico, organizzativo. Va bene anche una pacca sulla spalla, purche’ sia sincera.

Lascia un commento

*