NEL ROCCA C’È LA BEATA GIOVENTÙ

rocca_juniores

Vincere il campionato di Promozione con due giornate di anticipo poteva già bastare per mettere il fiocco rosso sulla stagione agonistica. L’USD Rocca di Capri Leone quest’anno ha voluto invece esagerare, raccogliendo vittorie in serie anche nelle varie categorie del settore giovanile.  Le formazioni allenate dal duo Favazzo – Cipriano hanno vinto i campionati Juniores, Giovanissimi ed Allievi. Un en plain clamoroso che si spiega con il lavoro dei tecnici e con gli sforzi della società. Un serbatoio già florido pronto a fornire alla prima squadra tanti talenti del luogo, per dare seguito ad una realtà locale, con ambizioni di successo, in campionati dispendiosi e di gran prestigio. Di questo ne abbiamo parlato con il responsabile tecnico del settore giovanile Mr. Carmelo Cipriano.

Mr. Carmelo Cipriano

Quest’anno, oltre alla vittoria della prima squadra, le soddisfazioni sono arrivate anche dai giovani del Rocca.

E’ stata una stagione fantastica, ho visto tanti talenti crescere e i risultati di squadra sono stati di valore assoluto. La società ha puntato molto sulla crescita del settore giovanile, dando opportunità a tanti ragazzi del comprensorio di avere un punto di riferimento per coltivare la loro passione. I ragazzi sono ormai sottoposti a tante distrazioni, per cui vivere in un contesto sano diventa di importanza fondamentale anche per tante famiglie.

Dal punto di vista tecnico, ci sono talenti interessanti nell’USD Rocca di Capri Leone?

Il livello generale è molto buono, del resto non si spiegherebbero altrimenti le tante vittorie nei diversi campionati. Sono convinto che molti di loro, se continueranno sulla strada tracciata, potranno essere, tra un paio di anni, convocati in prima squadra. Questo sarebbe di vitale importanza per il futuro della stessa società. Vedere ragazzi del luogo vestire la maglia del Rocca nel campionato di “Eccellenza” darebbe  ulteriore slancio alla tifoseria, che avrebbero un motivo in più per seguire la squadra.

Come si comportano i ragazzi di oggi, rispetto ai loro coetanei di venti anni fa?

Sono molto diversi, hanno meno voglia di sacrificarsi negli allenamenti e soprattutto, ad essere sinceri, subiscono maggiormente la pressione dei genitori. E’ normale che ogni genitore voglia vedere il proprio bambino già protagonista in campo. Non sempre però è possibile, con i ragazzi ci vuole pazienza e dare loro il tempo di maturare calcisticamente e in personalità. Capita di discutere di questo con le famiglie. Di contro devo dire che in questi ragazzi, dopo mesi di lavoro, ho notato in loro una luce diversa nei loro occhi. Sono  più consapevoli e soprattutto più felici di giocare tra amici e seguiti da tecnici preparati.

E’ stato già definito il programma per il prossimo anno?

A breve ne discuteremo insieme. L’intento sarà di dar seguito al gran lavoro di quest’anno. Tutte le componenti dirigenziali,  il particolare il direttore sportivo Renato Germanotta, hanno il desiderio di potenziare il settore giovanile, considerandolo una spinta propulsiva irrinunciabile per il futuro prossimo della società.

Grazie Mister Cipriano e complimenti!

Lascia un commento

*