A BARCELLONA PER LA STORIA!

Igea_Virtus_Barcellona_ASD_Calcio_2_bandiera_animata

19/04/2013

ROCCA DI CAPRI LEONE – Nessun sogno è mai solamente un sogno. Il campionato di Promozione Girone B 2012/2013 è arrivato oramai al suo epilogo e la parola “sogno” rimbomba ancora nelle teste di un paese intero. Rocca di Capri Leone è pronta a rendere il sogno realtà.

Dopo ventinove giornate, la formazione di mister Vicario è in testa alla classifica, ma non è certo una novità. Venti turni consecutivi in vetta, da quella vittoria a Collesano con gol dal dischetto di Marandano. Il contemporaneo pari del Cefalù a Torregrotta durante la nona giornata d’andata ha consegnato ai leoni il primato e da quel momento non ci si è più guardati indietro. Mai, nemmeno nei periodi più difficili.

Nonostante questo, si continua ad insistere nel definire il tutto in “sogno”, “impresa”, “miracolo”. Ma questo non è un sogno, siamo tutti svegli. Questa non è un’impresa, le cose si ottengono con i sacrifici e le motivazioni. Questo non è un miracolo, non siamo stati baciati dalla fortuna. Tutto questo si chiama abnegazione, programmazione, comunione d’intenti, capacità organizzativa, competenza tecnica. Tutto questo si chiama USD Rocca di Capri Leone.

Domenica pomeriggio, ore 16, allo stadio “D’Alcontres” di Barcellona Pozzo di Gotto, andrà in scena la partita più importante della storia di questa squadra. Di fronte l’Igea Virtus di mister Ferrara, seconda in classifica e pronta a lottare con il coltello tra i denti per i 90’ più duri che questa stagione ci ha riservato.

Ma in campo non ci vanno i sogni. In campo non ci vanno le illusioni. In campo non ci vanno attori cinematografici. In campo vanno dei ragazzi che hanno gestito alla grande le pressioni per un anno intero e che hanno dominato in lungo e in largo questo torneo. In campo ci va un allenatore che ha tenuto fede al suo modo di essere e di lavorare in ogni occasione, mantenendo coerenza e costanza in ogni singolo allenamento stagionale. In campo ci vanno anche i dirigenti che hanno saputo accendere la fiammella della passione in tutta Rocca. E in campo ci andate voi tifosi, che con il vostro calore e il vostro sostegno avete portato questo gruppo ad essere esclusivamente realtà.

La partita sarà dura, è indubbio. L’USD Rocca di Capri Leone si presenta al big match con due risultati su tre a disposizione e con la miglior difesa del campionato dalla sua, frutto di soli 21 gol subiti. Di contro, l’Igea Virtus vanta il miglior attacco del campionato con ben 67 marcature all’attivo. Non sarà semplice. Ci aspetta una gara di fuoco ma, per favore, smettiamola di parlare di sogni.

Bisogna essere realisti e bisogna essere pronti alla realtà che ci aspetta. Non è più il momento di sognare, è arrivato il momento di vivere il sogno, senza pensare a cosa succederà dopo e senza avere il braccino del tennista. Il campione ha paura di perdere, tutti gli altri hanno paura di vincere. E allora crediamoci. Insieme. Così da tastare con mano tutto ciò che abbiamo costruito. Abbiamo, tutti noi. Conquistiamo Barcellona, conquistiamo il “D’Alcontres” senza incertezze, senza dubbi, senza pensare che tutto è un’illusione.

Ad arbitrare la sfida di domenica sarà il signor Federico di Giovanni della sezione di Brescia, coadiuvato dagli assistenti Marzio Salvi di Siracusa e Sebastiano D’antone di Catania. Per tutti coloro che non potessero seguire la squadra a scacchi biancazzurri a Barcellona, la gara sarà come sempre trasmessa in diretta sulle frequenze di Radio DOC.

Tutti gli uomini sognano. Non però allo stesso modo. Quelli che sognano di notte nei polverosi recessi della mente si svegliano al mattino per scoprire che il sogno è vano. Ma quelli che sognano di giorno sono uomini pericolosi, giacché ad essi è dato vivere i sogni ad occhi aperti e far sì che essi si avverino. Svegliati Rocca, domenica sarà il giorno che aspetti da trent’anni. Con i sogni non si fabbricano case ma con il cuore sognante si fabbricano castelli. Uniti per un obiettivo, FORZA BIANCAZZURRI, A BARCELLONA PER LA STORIA!

(Francesco Gugliotta)

Lascia un commento

*