DI GIANDOMENICO STENDE IL SANT’AMBROGIO CEFALU Il centrocampista sfrutta i due assist di Onofaro nella ripresa

di-giandomenico

Caprileone –  Nel segno della premiata ditta. Onofaro serve, Di Giandomenico ringrazia e segna la doppietta che regala al Rocca la prima gioia stagionale. Una vittoria “sporca”, ma tanto basta per conquistare l’intera posta in palio di fronte al Sant’Ambrogio Cafalù, che ha offerto una dignitosa resistenza, fino al gol apri bottiglia del talentuoso centrocampista. Tra i biancoazzurri sono fondamentali i rientri di Onofaro e Prestimonaco a cui fanno da contro le assenze di Lupica e di Gaglione, oggi costretto in panca per acciacchi muscolari. Al suo posto da centro boa gioca Gabriele Galati. Prime battute di gara giocate a buon ritmo e aggressività dalle due squadre. Il Rocca predilige gli appoggi esterni con, inizialmente, Di Giandomenico e Onofaro larghi sulle corsie. Al secondo minuto da una combinazione tra i due nasce l’occasione per il rapido vantaggio, ma la conclusione di volo di Di Giandomenico, da buona posizione si spegne sul fondo a portiere battuto. Il Cefalù entra lentamente in partita, prende campo senza rendersi mai pericolosa. La manovra del Rocca però è ingolfata e  Mr. Lombardo indica la posizione centrale a Di Giandomenico per trovare qualche giocata palla a terra tra le linee. Le emozioni latitano fino al 40′ quando Fazio, tra i migliori,  da dentro l’area di rigore incrocia sul secondo palo; sembra fatta, ma Gagliuzza con un bel colpo di reni sventa il possibile vantaggio dei padroni di casa. La ripresa sembra correre sugli stessi binari della prima frazione, ma la mossa tattica del primo tempo frutterà dividendi. Papa su punizione scalda i guantoni dell’attento Caruso. Al 60′ arriva il primo lampo del Rocca. Onofaro si invola sulla destra, in velocità, riesce a crossare basso: Di Giandomenico si coordina e di prima intenzione supera Gagluizza  sul primo palo. Azione perfetta dei due biancozzurri e vantaggio, meritato per la fattura del gol. La partita prende finalmente corpo. Tonino Fazio è un portento sulla fascia di competenza e al 64′ il suo traversone basso è deviato dalla difesa ospite, rischiando il clamoroso autogol.  Al’ 80 la “coppia del giorno” replica. Onofaro serve morbido Di Giandomenico in area di rigore, l’appoggio di testa vale la rete del 2-0.  Il Sant’Ambrogio Cefalù tenta di riaprire quantomeno la gara, senza la necessaria convinzione. Il Rocca può brindare alla vittoria.

Continua »

FUTURA – ROCCA 1-1 Non basta il gol di Galati per la vittoria nella prima di campionato

dav

Santangelo di Brolo – E’ ancora un Rocca in chiaro scuro quello che si presente ai nastri di partenza del campionato di Prima Categoria. Sul neutro “Calderara” di Sant’Angelo di Brolo la formazione di Giuseppe Lombardo non riesce ad andare oltre il pareggio contro la Futura Brolo dell’ex Carmelo Ricciarello. I biancozzuri avevano chiuso in avanti la prima frazione di gioco grazie alla rete realizzata da Gabriele Galati, intorno alla mezz’ora, ma nella ripresa subiscono il gol di Gabriele Lucifero, abile a insaccare sulla respinta del portiere Caruso. Il 4-3-3  di partenza del Rocca fa registrare le assenze illustri di Prestimonaco, Onofaro e Milia; la squadra riesce a rendersi pericolosa solo dal quarto d’ora sul tiro debole di Protopapa dal limite controllato da Virecci. La gara si accende da lì a poco con le conclusioni di Lucifero, che mette alto da posizione molto favorevole, a cui risponde Gaglione con un potente esterno destro dal limite, fuori dallo specchio della porta. Al 28’ l’azione che porta in vantaggio il Rocca: Di Giandomenico taglia sul lancio in area di rigore, dopo il controllo mira sul secondo palo, Virecci respinge ma Galati ha il tempo di aggiustare il pallone e depositare poco sotto la traversa. Bella l’azione del gol e vantaggio sin qui meritato per la superiorità territoriale nella prima mezz’ora di gioco. Il Rocca controlla, ma ha il torto di non affondare il colpo del raddoppio. La Futura quasi trova il jolly con il tiro di Betta che fa venire i brividi a Caruso. Sul finire di primo tempo è ottima la combinazione di Gaglione con Galati, cui non riesce il piazzato sul secondo palo da dentro l’area di rigore.

Continua »

Michele Carrello, forza d’urto a centrocampo

carrello
L’USD Rocca di Capri Leone comunica di aver raggiunto l’accordo per la stagione 2017/2018 con l’atleta Michele Carrello. Centrocampista classe 1990, è un giocatore di sostanza che va a rinforzare la mediana della formazione di mister Lombardo. In carriera può contare su numerose presenze nei campionati Eccellenza e Serie D con le maglie di Orlandina, Due Torri, Igea e Tiger. Nel più recente passato Carrello ha contribuito alla vittoria del  campionato di Promozione con il Città di Sant’Agata. Nella scorsa stagione ha indossato la casacca dell’Acquedolcese.  Un calciatore di esperienza, in grado di dare sostanza al gioco di Mr. Lombardo. Michele Carrello è già pronto e  disponibile per la gara di sabato prossimo a Sant’Angelo di Brolo contro la Futura.

MATTIA PROTOPAPA TORNA AL PRIMO AMORE

proto
L’USD Rocca di Capri Leone comunica di aver acquisito le prestazioni sportive del calciatore classe ’97 Mattia Protopapa.
L’ attaccante di Longi lanciato proprio dal Rocca con cui ha vinto un campionato di Promozione ed ha esordito in Eccellenza a soli 16 anni, torna in biancoazzurro dopo le esperienze in Serie D con Leonfortese e Altovicentino e la parentesi della scorsa stagione in Eccellenza al Città di Sant’Agata.
Il ragazzo, carico per la sua terza stagione a ROCCA, ha già fatto il suo esordio ieri in Coppa Sicilia.

COPPA SICILIA: IL ROCCA DA LAVORI IN CORSO AFFONDA 5 – 1 A TORRENOVA

dav

Torrenova – Il pallone è ancora indigesto per i ragazzi di Mr. Lombardo che affondano sotto i colpi della Torrenovese, degli ex Lima e Truglio, nella gara valida per il primo turno di Coppa Sicilia. La squadra biancoazzurra è ancora da” lavori in corso”, a cui è sufficiente annoverare le assenze degli esperti Fazio, Prattella, Milia e Falanca per moderare,  a fine gara, i giudizi sulla prestazione.  Invero è mancato tutto il reparto difensivo nella distinta dei così detti titolari; per cui a soffrire è stato soprattutto il centrocampo privo di alcuni uomini prestati, peraltro, in posizioni forzatamente fuori ruolo. Domenica di Coppa dunque da dimenticare in fretta, in attesa del return match dove tutto è “stranamente” ancora tutto possibile. Tabellino a parte la gara ha offerto un numero ricco di episodi, azioni da rete e topiche arbitrali. I primo tiro verso lo specchio della porta lo firma Gaglione; l’attaccante del Rocca impatta con il piattone a volo il cross dalla sinistra, senza trovare di un soffio lo specchio utile al vantaggio. Questo lo trova sul versante opposto Marco Lima, che indisturbato corregge a rete il cross in area dalla bandierina. Truglio imperversa sul fronte offensivo ed impegna Caruso. A lui risponde Onofaro con una conclusione dal limite che si spegne sull’esterno della rete. Al quarto d’ora Lima dal limite spara un gran colpo a cui Lombardo in area si oppone con la mano; il calcio di rigore è messo a segno da Cannuni. La Torrenovese è sul doppio vantaggio. Al 35’ Patti sfiora il gol di testa, ma stavolta è il Rocca ad accorciare le distanze con la mischia risolta da Gaglione innescata da un tiro dal limite di Di Giandomenico. Al 38’ è strepitoso Caruso sulla conclusione di Truglio, ma da conseguente calcio d’angolo non può fare nulla sulla battuta ravvicinata di Lima, che sfrutta una indecisione individuale sul primo palo. Subito nella ripresa Mr. Lombardo sostituisce tre uomini nel tentativo di dare più corsa alla squadra. Ad appesantire la gambe, però, ci pensa il direttore di gara che considera retropassaggio al portiere un passaggio non raccolto dal destinatario difensore: Caruso ha l’imprudenza di raccogliere il pallone e sul fischio arbitrale lasciare la sfera agli avversari, che ne approfittano con Gioitta per battere la punizione e allungare d’astuzia sul 4-1. Vibranti e giustificate le potreste del Rocca. E’ comunque il portiere del Rocca a mettere una pezza sui residui colpi in avanti dei padroni di casa, su tutti l’intervento in uscita su Alessandro Truglio. Al 75’ Gioitta impazza sulla sinistra e mette al centro un pallone morbido per Marco Lima che così sigla la propria personale tripletta che vale inoltre in 5-1 finale. Nella gara di ritorno Mr. Lombardo proverà a sovvertire i destini della qualificazione al secondo turno, avendo quasi tutti gli effettivi a disposizione. Missione quasi impossibile! Ma sul questo “quasi” sono appese le speranze di vedere in campo il vero Rocca.

Continua »

GALATI E RAKIPI AGGREGATI AL GRUPPO

calciatori

L’USD Rocca di Capri Leone comunica di aver acquisito le prestazioni sportive dei calciatori Gabriele Galati e Renato Rakipi. Galati, attaccante classe ’99, nella passata stagione si è diviso tra Due Torri e Sant’Agata, Rakipi invece ha indossato la casacca della Nuova Acquedolci in Prima Categoria. Entrambi si allenano con i nuovi compagni già da qualche giorno. La società rivolge un caloroso benvenuto ai ragazzi, sicura che daranno il massimo per ben figurare con la maglia biancoazzurra.

Sapone e Artale rinvigoriscono il comparto giovani

sapone

L’USD Rocca di Capri Leone comunica di aver acquisito le prestazioni sportive dei calciatori Francesco Sapone, classe 2000,  terzino sinistro e Thomas Artale terzino destro. Provengono rispettivamente da Umbertina e New Eagles. Motivati ed entusiasti per questa nuova avventura, i ragazzi sono già a disposizione di mister Lombardo da qualche giorno.

Ilaria Zangla nuova segretaria, Alessandro Giacobbe confermato responsabile tecnico

ilaria

Vacanze quasi finite per i piccoli leoni biancoazzurri. La nuova stagione sportiva è alle porte e la macchina organizzativa dell’ USD Rocca di Capri Leone è già in movimento per registrare i tesserati, che prenderanno parte ai campionati Piccoli Amici – Pulcini ed Esordienti.

Continua »

STEFANO PRATELLA IN CABINA DI REGIA Il giocatore è carico di grandi motivazioni personali

prattella

L’USD Rocca di Caprileone comunica l’acquisizione della prestazioni sportive di Stefano Prattella. Il centrocampista, classe 1988, è originario di San Salvatore di Fitalia ed ha un importante trascorso calcistico con le maglie di Orlandina e Sant’Agata nel campionato di Eccellenza. E’reduce da una stagione alla Sfarandina in Prima Categoria ed arriva a Rocca con grandi motivazioni personali, anche per il grande rapporto affettivo che lo lega all’indimenticato Alessio Carcione. La società si ritiene molto soddisfatta per averlo inserito nell’organico messo a disposizione di Mr. Giuseppe Lombardo.

SALVO GUGLIOTTA CONFERMATO ALLENATORE DEI PORTIERI

gugliotta

Gradita conferma nello staff tecnico biancoazzurro. Con grande soddisfazione delle parti, Salvo Gugliotta sarà ancora il preparatore dei portieri dell’USD Rocca di Capri Leone. Giunto alla terza stagione nel club caprileonese, Gugliotta non nasconde l’attaccamento e la voglia di risalire presto: “Sono felice di continuare la mia esperienza a Rocca cui mi lega un bellissimo rapporto con la dirigenza e con mister Lombardo. Dopo la strepitosa salvezza dello scorso anno, cercherò di tramutare la rabbia per il declassamento in energia positiva, mettendo a disposizione le mie competenze affinché si possa tornare presto nelle categorie che competono alla maglia biancoazzurra”.