IL ROCCA INCIAMPA SUL PETTINEO, 2 -2 IN RIMONTA Il difensore Prestimonaco pareggia all’ultimo assalto

milia

Caprileone –  il pareggio agguantato all’ultimo assalto da Danilo Prestimonaco salva il Rocca dalla sconfitta interna contro il Pettineo. Probabilmente però il 2-2 rappresenta un passo falso, forse, determinante nella lotta alla vittoria del campionato. La formazione Lombardo sotto di due reti ha dovuto lottare contro avversari, arbitro, portiere avversario e sfortuna per annullare i danni procurati dei primi venti minuti di partita. Il turn over obbligato è stato rinnegato nella ripresa, quando la squadra non aveva più nulla da perdere. Fuori dai titolari Fazio, Giacobbe e Onofaro, Truglio e Carrello, questi  hanno poi dato la scossa nel secondo tempo, non sufficiente però per il ribaltone finale.  Primo tempo da incubo per il Rocca che senza accorgersene chiude la frazione sotto addirittura per 2-0. Qualche buona trama in avvio con Galati e Protopapa. Ma è proprio l’attaccante biancorosso che al 15′ è sfortunato nella deviazione che regala il vantaggio al Pettineo. Sul tocco sottomisura lo spiovente in area diventa imparabile per Caruso.  Al 22′ si fa ancora più dura per il Rocca: Signorello sfonda sulla sinistra, entra in area palla al piede e con il piatto destro supera Caruso in uscita.  La reazione del Rocca non è lucida e manovrata. Protopapa cerca di farsi perdonare l’autogol, ma la dea bendata protegge il Pettineo. Al 35′ bella la triangolazione tra Galati e Milia,  che non tramuta in gol il rigore in movimento, Lo Bianco respinge con i piedi il tiro troppo centrale. Mr. Lombardo non attende oltre e cambia il volto del squadra con l’ingresso dalla panchina di Fazio e Carrello. Sul finire di frazione Vicario di testa non trova lo specchio della porta su colpo di testa da ottima posizione.  Parte con più energia il Rocca nella ripresa. Milia impegna subito Lo Bianco in calcio d’ angolo. Sul corner Galati di testa mette alto. La possibile rimonta si accende con lo stesso Milia; al 56′ l’attaccante porta la palla sul destro e dal limite fredda  Lo Bianco. Distanze dimezzate.  AL 70′ Onofaro avrebbe trovato il pareggio con una prodezza al volo, ma l’ arbitro annulla il gol per un presunto fuorigioco davanti al portiere di un suo compagno. Da qui la pressione del Rocca è costante.  Azioni da rete in ripetizione non trasformate per questioni di dettagli. Sul versante opposto Il Pettineo praticamente si fa vedere solo in due occasioni, altresì limpide, con Tumminiello e Scimone, con salvataggio sulla linea di Prestimonaco e gran parata di Caruso. Sul recupero della partita, Prestimonaco con un tocco in mischia trova il 2-2 finale, come fu  all’andata.  Adesso contro la Torrenovese di domenica prossima serve solo la vittoria.

Continua »

TUTTO FACILE PER IL ROCCA, 5 -1 ALL’UMBERTINA Tra i locali espulso nel promo tempo Di Pane per proteste

giacobbe-gol

Caprileone – Dopo la corroborante vittoria sul Due Torri nell’ultimo turno di campionato, il Rocca di Caprileone era chiamato a proseguire con i tre punti per alimentare così le possibilità del salto diretto di categoria. Impegno oggi sulla carta alla portata contro l’Umbertina che comunque all’andata era riuscita, pur perdendo, a mettere in difficoltà la compagine biancoazzurra. Tra gli ospiti allenati dal tecnico Pippo Fichera, c’è l’ex indimenticato Maniaci. Tra il locali, Mr. Lombardo recupera Onofaro e Giacobbe, in attacco Giovanni Milia è l’uomo più in forma.

Continua »

CUORE BIANCOZZURRO, ROCCA (2-3) IN RIMONTA SUL DUE TORRI Sotto di due reti, la doppietta di Milia e Protopapa ribaltano il risultato

milia

Gliaca di Piraino –  Era vietato sbagliare. Il Rocca, con una reazione da grande squadra, ottiene una vittoria, che oltrepassa il valore dei punti conquistati. Sotto di due reti, la formazione di Mr. Giuseppe Lombardo prima accorcia e poi nel secondo tempo ribalta la gara con determinazione e sagacia tattica. Una bella partita con diversi capovolgimenti di fronte, in cui le squadre in campo hanno sfiorato le reti per mettere il sigillo definitivo alla gara. Il Due Torri va subito in vantaggio con Giuffrè sugli sviluppi di un calcio d’angolo. Il Rocca gioca ma subisce raddoppio con l’ex Raveduto. Sembra partita chiusa ma è proprio da qui che comincia la reazione biancoazzurra. Milia riapre la partita e nella ripresa Protopopa ed ancora Milia fanno cambiare il segno alla gara. Da valutare in settimana le condizioni di Giacobbe e Onofaro usciti malconci dal terreno di gioco.

Continua »

N ROCCA INCEROTTATO PERDE LA SECONDA GARA CONSECUTIVA A SAN FRATELLO Mr. Lombardo: Dobbiamo recuperare in fretta fiducia e i tanti infortunati

lombardo

San Fratello – Venti di mini crisi per il Rocca di Caprileone, che al “Gagliani” subisce la seconda sconfitta consecutiva dopo quella in casa contro l’Acquedolci. I gol di Morello nel primo quarto d’ora e di La Marca nell’ultimo di gara, condannano la formazione del Rocca ad un brutto stop in chiave campionato. La squadra troppo rimaneggiata e con diversi uomini necessariamente in posizione fuori ruolo non è stata capace di esprimere il proprio gioco in una gara peraltro nervosa. I bancoazzurri hanno tentato nella ripresa di agganciare il risultato ma senza la giusta pericolosità. Il San Fratello porta a casa i tre punti e per il Rocca si apre una settimana complicata, poiche deve recuperare in fretta fiducia e soprattutto uomini per l’impegnativa partita gara esterna contro il Due Torri. “Le troppe assenze- dice Mr Lombardo – hanno condizionato la nostra gara e alcuni dei miei ragazzi non hanno interpretato bene la partita. Abbiamo subito l’agonismo avversario oltremisura. Poi nella ripresa la gara è stata giocata con piglio migliore, ma non avevamo la qualità necessaria per impensierire seriamente la difesa avversaria. E’ un momento difficile per noi. Contro l’Acquedolci, pur nella sconfitta, abbiamo fatto una buona prestazione ma che stiamo pagando in termini di infortuni. La squadra ha perso la propria identità, spero in settimana di richiamare la massima concentrazione e di recuperare almeno un paio di giocatori per noi fondamentali”

Continua »

ROCCA BELLO E SFORTUNATO, AL COMUNALE PASSA L’ACQUEDOLCESE La punizione dell’ex Bontempo regala la vittoria agli ospiti

img_20180204_181452

Caprileone – L’Acquedolci è la bestia nera del Rocca; dopo un interno girone la formazione di Mr. Lombardo è costretta infatti a cedere nuovamente agli ospiti l’importante posta in palio. A decidere il gol da palla inattiva dell’ex Giacomo Bontempo nel primo tempo. La reazione d’orgoglio specie nella ripresa non è bastata a mettere la partita sui binari giusti, deragliata dopo la doppia amminizione di Prestimonaco. Le assenze di Vicario e soprattutto di Giovanni Milia hanno pesato sulle opzioni del gioco d’attacco, proprio al cospetto di un avversario con tante armi a disposizione. Ottima la presenza del pubblico al Nuovo Comunale, che ha assistito comunque ad una bella partita partita, accesa ed agonisticamente molto valida. Partita molto tattica in avvio, con le due squadre impegnate ad occupare gli spazi di gioco, per non lasciare il fianco ai rispettivi temibili attacchi. A sbloccare l’ingorgo tattico è stata la punzione di Jack Bontempo al 21′ che con il proprio marchio di fabbrica fa gioire i propri tifosi . Da quel momento il Rocca spinge nel tentativo di portarsi almeno sul pari, ma complice anche diverse decisioni arbitrali molto discutibili, gli sforzi risuteranno vani. Su tutti da rivedere il fallo da ultimo uomo di Carlo Aiello sanzionabile anche con il cartellino rosso. Sorte avversa per Prestimonaco per il quale l’arbitro Mattace Raso di Messina è molto meno indulgente, punendolo con un doppio giallo in pochi minuti. Pur in inferiorità numerica il Rocca sfiora più volte il pareggio, ma per imprecisione e sfortuna la giornata non è quella ideale. La squadra di Lombardo non molla fino alla fine, ma deve arrendersi pur confermadosi nel giorno nefasto la squadra da battere per vincere il campionato. Gli altri restano avvisati.

Continua »

ROCCA, TUTTO FACILE (5-1) CON LA FUTURA

img_20180121_171225

Caprileone –  Sono bastati 10 minuti al Rocca per archiviare, di fatto, la pratica Futura Brolo. Sul triplice vantaggio la squadra di casa limita gli sforzi a pura accademia al cospetto di un avversario con poche armi a disposizione, ma in grado al debutto del torneo di imporre il pareggio. Da allora la forbice tra le due squadre si è allargata, come dimostra la distanza  in classifica al giro di boa. Mr. Lombardo conferma in toto la squadra schierata sette giorni prima contro il San Basilio, dunque sulla carta è l’occasione giusta, a risultato acquisito, per valutare nella ripresa le condizioni dei nuovi o di coloro che hanno giocato meno.

Continua »

IL ROCCA MANCA IL COLPO, PARI CON IL SAN BASILIO

hdr

Caprileone  - Un pizzico di delusione per un pareggio a reti bianche, che stoppa sul più bello la corsa dell’Usd Rocca di Caprileone verso la testa della classifica. Nella partita, tra le più attese della stagione, la formazione di Mr. Lombardo gioca senza spunti vincenti, contro il blocco cuore e gembe dei ragazzi del tenico orlandino Enrico Catania.

Continua »

VICARIO ALLA CORTE DI MR LOMBARDO

img-20180113-wa0003

Rocca di Caprileone – Ancora una novità in organico per Mr. Lombardo. Dal Città di Galati arriva Sebastiano Vicario. Il giocatore, svincolato a dicembre, è un classe 1986 con spiccate attitudini offensive. Abile manovratore, sarà un’arma in più della squadra biancastra nel girone di ritorno. Domani sarà tra i convocati, proprio contro la sua ex squadra.

ROCCA, 1-1 NEL BIG MATCH CONTRO LA SFARANDINA

dav

Castell’Umberto -  Un pareggio può andare ben ad entrambe. Appare questa la sensazione a fine gara tra Sfarandina e Rocca, le due squadre che continueranno il duello per la conquista del titolo sino al termine della stagione. Quasi un inconsapevole gioco al risparmio però per il Rocca, che agguantato il pareggio non ha avuto il coraggio di affondare ancora il colpo quando sembrava occasione possibile. I padroni di casa infatti erano andati in vantaggio con Salpietro, a cui ha risposto Protopapa per il definitivo pareggio: un gol che ha spento la gara invece di accenderla ulteriormente. Partita giocata sin a 20 minuti dalla fine con buona intensità agonistica, modesta invece dal punto di vista tecnico, a causa anche del vento che spirava sul terreno di gioco. Mr. Lombardo ha voluto dare un segnale alla squadra schierando dal primo minuto tutte le qualità offensive a disposizione con Truglio terminale con Milia, Onofaro e Protopapa a sostegno. La formazione di Mr. Cottone è apparsa però sempre lucida, giocando sui pregi e difetti degli avversari non tutti in grande giornata. Una bella dimostrazione di forza di gruppo, tale da meritare il piano più alto della classifica.

Continua »

NATALE, E’ SEMPRE BIANCOZZURRO Gli auguri dei dirigenti Belvedere e Mustica

bty

Caprileone –  E’ diventata una piacevole tradizione il ritrovo al Cafè Blanc per lo scambio di auguri di Natale.  Un momento per ritrovarsi e riflettere. E’ stato un anno difficile, in cui la componente agonistica assume un significato secondario al cospetto di valori autentici.  Lo spirito d’amicizia, dunque, richiama un concetto di unione nel ricordo soprattutto di chi non c’è più.  Ecco perché l’USD Rocca di Caprileone è un modello, senza categorie a testimoniare valore e stima nel mondo del pallone dilettantistico. Cristian Mustica e Domenico Belvedere sono insieme anima portante di una società di persone appassionate di sport; grazie anche al loro impegno sul territorio le maglie biancozzurre possono scendere in campo. Mi preme ringraziare – dice Mustica – a nome mio e di tutti i miei colleghi dirigenti gli sponsor che, a prescindere dal torneo disputato, hanno prestato il loro aiuto economico;  imprenditori e professionisti del comprensorio che anche in questa stagione hanno offerto il loro sostegno e ci hanno dato la possibilità di esserci ancora, nonostante le difficoltà e le scelte ponderate, purché dolorose, della società di iscriversi in un campionato inferiore rispetto ai meriti sportivi maturati nel corso degli anni. Il tessuto economico del nostro territorio crede ancora nei nostri colori e nel nostro lavoro.

Continua »